• White Facebook Icon
  • White Instagram Icon

Regolamento

 La manifestazione sportiva è denominata “Tuscany Crossing ” avrà forma competitiva.

  L’organizzazione della gara è affidata all’ ASD SIENARUNNERS, associazione sportiva dilettantistica.

La “TC” si svolge nel sud nella Toscana, nel Parco Della Val d’Orcia (Patrimonio UNESCO) . 

La corsa 100 miglia inizia alle 17:15 di venerdì 17 aprile con partenza da Castiglione d’Orcia. I corridori devono raggiungere il traguardo entro e non oltre 34 ore per poter ottenere un premio da finisher. Le altre corse partiranno sabato 18 aprile alle 5,30.

Tutti i partecipanti devono attenersi rigorosamente al regolamento  e al briefing pre-gara per rimanere idonei per il premio.

Il percorso di gara sarà per la maggior parte su paesaggi tipici toscani, con la maggior parte di strade bianche, sentieri e asfalto con percentuale inferiore al 20%, attraversando i più belli borghi della Toscana.

 Requisiti per l’iscrizione

Possono iscriversi gli atleti maggiorenni in possesso di certificato medico sportivo per l’attività agonistica, valido almeno fino al 19  aprile 2020. Non saranno accettati atleti che stanno scontando squalifiche per doping. Per l’iscrizione non sono necessarie gare qualificanti, ma è comunque raccomandabile aver partecipato ad altri trail lunghi.

L'atleta deve prendere atto della lunghezza  e delle particolarità della prova che differisce sostanzialmente da altre gare  e di essere cosciente che la propria partecipazione richiede una alta preparazione fisica necessaria a superare situazioni che richiedono grande capacità di autonomia personale fisica e psicologica , perché le colline toscane apparentemente dolci, sebbene belle, sono implacabili nella loro sfida e implacabili ai mal preparati

E’ obbligatorio che ogni partecipante sia in possesso di certificato medico agonistico per l’atletica leggera in corso di validità, lo stesso dovrà pervenire  via mail oppure consegnato direttamente al momento del ritiro del pettorale. In caso contrario si avrà l'annullamento dell'iscrizione senza alcun diritto di rimborso della quota versata.

Iscrizione

Le iscrizioni apriranno il 15 luglio 2019 e chiuderanno il 12 Aprile 2020.

Non ci sarà numero chiuso ma l’organizzazione si riserva la facoltà di chiudere le iscrizioni al raggiungimento di 800 iscritti complessivi.

Quote di iscrizione

TC100M   160 km

Fino al 31/10/19     € 125,00   (Special prize)                                      

Fino al 31/01/20     € 145,00

Fino al 31/03/20     € 155,00

Fino al 12/04/20     € 170,00

TC100K    103 km

Fino al 31/10/19     € 70,00     (Special prize) 

Fino al 31/01/20     € 80,00

Fino al 31/03/20    €  90,00

Fino al 12/04/20   € 100,00

TC50K       53 km

Fino al 31/10/19      € 50,00    (Special prize) 

Fino al 31/01/20      € 60,00

Fino al 31/03/20      € 70,00

Fino al 12/04/20     € 75,00

Nella quota di iscrizione è compreso:

pettorale di gara

assistenza e ristori lungo il percorso e a fine gara

pacco gara

Maglia tecnica ricordo

Premio finisher

buono Pasto

pettorale di gara

 

PREMI

 Non sono previsti premi in denaro.

Saranno premiati i primi 10 uomini e le prime 10 donne.

Le premiazioni si svolgeranno sabato 18 aprile alle 18:00.

Per nessun motivo i premi verranno spediti o consegnati in anticipo.

 

 

Rinuncia alla partecipazione e rimborsi parziali

In caso di impossibilità a partecipare, la rinuncia deve essere comunicata via e-mail a info@tuscanycrossing.com.

Sono previste le seguenti modalità di rimborso:

- rinuncia entro il 31/11/2018: restituzione del 60% della quota

- rinuncia entro il 31/01/2019: restituzione del 50% della quota

- rinuncia entro il 01/03/2019: restituzione del 40% della quota

- rinuncia oltre il 01/03/2019: nessun rimborso

- Sarà consentito trasferire l’iscrizione ad altra persona previo versamento di un supplemento di €     10,00 per diritti di segreteria previa comunicazione 31 marzo 2020

Il rimborso della quota, al netto delle spese bancarie, sarà effettuato entro il 31 agosto 2020 con le modalità indicate al momento della rinuncia.

 

In caso di annullamento della gara per cause di forza maggiore, fino a 10 giorni prima dell’evento, l’Organizzazione si riserva di rimborsare una percentuale pari al 50% della quota di iscrizione pagata. Tale percentuale è giustificata dalle molteplici spese che l’Organizzazione ha già effettuato e che non può recuperare. In caso di interruzione o annullamento della gara per motivi atmosferici, o per qualsiasi altra ragione indipendente dall’Organizzazione, nessun rimborso sarà dovuto ai partecipanti.

 

 Modalità di iscrizione

On Line seguendo le istruzioni sul sito www.tuscanycrossing.com

 

Responsabilità

L'atleta solleva l'organizzazione da qualsiasi tipo di responsabilità per problemi medici che potrebbero accadergli prima, durante e dopo la corsa, in quanto informato delle controindicazioni mediche che lo riguardano.

Nel caso in cui si rendesse necessaria l'attivazione del 118, compreso l'eventuale uso di elicottero, le spese derivanti per l'intervento di strutture esterne a quelle dell'organizzazione, sia prima, durante e dopo non potranno essere imputate all'organizzazione stessa.

L'atleta partecipa sotto la propria responsabilità alla manifestazione  sollevando la società organizzatrice da ogni responsabilità per danni fatti o subiti da/o persone, animali o cose, prima, durante e dopo lo svolgimento della manifestazione.

  1. Familiarità : la conoscenza del percorso offre vantaggi fisici e mentali durante la corsa, prestare cura di studiare bene le difficoltà. Particolare attenzione dovrebbe essere data a quelle sezioni che ti aspetti di correre al buio, quando la tua energia mentale e fisica potrebbe essere scarsa.

  2. Corsa in notturna : nelle gare in cui buona parte della corsa sarà fatta di notte, oltre alla luce obbligatoria è consigliabile averne una seconda e pile di scorta . Se le luci falliscono, aspettare un altro corridore con una luce.

  3.  Meteo : poiché le temperature durante la corsa possono variare anche da 0°  30° gradi, i partecipanti devono essere preparati per entrambi gli estremi. Le condizioni meteorologiche sono imprevedibili e possono cambiare rapidamente.

  4. Attraversamento del fiume : lungo il percorso i corridori dovranno  guadare fiumi e torrenti, il guado è pericoloso e NON DEVE ESSERE TENTATO IN  CORSA. Il giorno della corsa, una corda di guida sarà allungata attraverso il fiume, con personale disponibile per l'assistenza. 

  5. Segnaletica: I segni del percorso saranno costituiti da nastro segnaletico ,frecce e altri segni che saranno comunicati prima della partenza, Inoltre, catarinfrangenti saranno posizionati sul percorso per le ore buie. Lo Staff  fa del suo meglio per fornire un percorso adeguatamente segnalato, ma è necessario che i corridori rimangano costantemente in allerta mentre gareggiano. Occasionalmente, le persone non associate all'evento potrebbero alterare o rimuovere i segni. Una conoscenza operativa del percorso, il road-book e la traccia gps sarà di aiuto infinito per il corridore. 

  6. Sacche per il cambio: La gestione della corsa fornirà il trasporto per i sacchi per il cambio  alle posizioni specificate nella Mappa . Questo servizio è fornito per aiutare i corridori senza equipaggio. A coloro che hanno un supporto adeguato viene chiesto di non sovraccaricare i nostri volontari con inutili sacche.I sacchi devono essere legati in modo sicuro, etichettati chiaramente il numero e depositati presso la stazione di raccolta appropriata stabilita per ciascun checkpoint prima della partenza. I sacchi di cambio  devono passare attraverso un'apertura di 40 cm. Si è limitati a un solo sacco per stazione di soccorso.. Si prega di non utilizzare buste di carta, scatole per scarpe o qualsiasi cosa fatta di prodotti simili alla carta. Questi possono bagnarsi facilmente. È imperativo che i corridori non lascino oggetti deperibili nei loro sacchi.  NON mettere bottiglie di vetro nei sacchetti di cambio. 

  7.  I sacchi saranno restituiti al centro TUSCANY il prima possibile. È responsabilità di ciascun corridore reclamare i propri sacchetti. Se non riesci a recuperare i tuoi sacchetti, chiedi a qualcun altro di farlo per te. I sacchetti di raccolta devono essere reclamati entro le 10:00 di domenica.  Eventuali sacche  rimaste  dopo l'evento possono essere smaltiti.  NON lasciare oggetti di valore nelle tue borse. Il Comitato organizzatore non è responsabile per i sacchi di raccolta persi o danneggiati e il loro contenuto.

  8. Ritiro: se devi abbandonare la gara in un punto in cui il soccorso non è disponibile, faremo ogni sforzo ragionevole per portarti al traguardo o al più vicino checkpoint principale ancora in funzione, soprattutto se hai bisogno di attenzione medica. In situazioni non di emergenza, potrebbe essere necessario attendere diverse ore prima di essere evacuati. I corridori che devono lasciare la corsa  saranno portati al traguardo. La nostra responsabilità principale è quella di mettere su una corsa, non di fare  un servizio navetta per i non-finisher; quindi nel caso per favore sii paziente. Le stazioni di soccorso si chiuderanno quando arriverà il servizio scopa.

  9. Etica della gara : si prega di essere cortesi con escursionisti, turisti, automobilisti, il percorso non sarà chiuso al traffico e i corridori dovranno rispettare il codice della strada, i volontari sul percorso non avranno il potere di fermare le auto.

  10.  Volontari : oltre 300 volontari dedicati aiutano in questa corsa. Sono davvero la linfa vitale della corsa e faranno tutto il possibile per rendere la tua giornata un successo. Molti trascorrono più ore sul percorso rispetto ai corridori stessi. Si prega di essere educato e ricorda di  ringraziarli. Senza i volontari non ci sarebbero gare come la TUSCANY CROSSING.

  11. Assicurazione ; Responsabilità civile: L’organizzazione sottoscrive un’assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della manifestazione. L'organizzazione consiglia ad ogni partecipante di avere una propria assicurazione personale che copre la partecipazione in eventi come Tuscany Crossing con copertura incidente, viaggio e costi d'evacuazione.

  12. NB: l'evacuazione con elicottero in Italia è a pagamento.

  13. Diritto d’immagine; Con l’iscrizione alla TC  l’atleta autorizza espressamente l’organizzazione all’acquisizione gratuita del diritto, unitamente ai suoi partner, di utilizzare le immagini fisse o in movimento sulle quali potrà apparire, prese in occasione della sua partecipazione dell'evento, su tutti i supporti visivi nonché sui materiali promozionali e/o pubblicitari, prodotti e diffusi in tutto il mondo e per tutto il tempo massimo previsto dalle leggi, dai regolamenti, dai trattati in vigore, compresa la proroga eventuale che potrà essere apportata al periodo previsto.

  14. Accettazione ;Con l'iscrizione ed il relativo versamento della quota, il partecipante accetta senza riserva alcuna il presente regolamento.

 

Regole della TC

Lo scopo di queste regole è garantire la regolarità della corsa e  delle prestazioni individuali, fornendo condizioni uguali per tutti. I principi guida delle regole di svolgimento  sono semplici come: correre in modo equo, correre  al sicuro e rispettare l’ambiente.

Le violazioni di qualsiasi regola o direttiva della TC possono costituire motivo di squalifica per uno o più anni, o altre sanzioni come penalità per il tempo, multe e / o squalifiche da premi.

  1. Il numero di gara ufficiale di ogni corridore deve essere indossato in modo visibile sulla parte anteriore del corpo e deve essere facilmente visibile in ogni momento.

  2. I corridori devono seguire il sentiero segnalato in ogni momento. Qualsiasi corridore che esce  dal percorso ufficiale deve tornare al punto di uscita  a piedi  prima di continuare.

  3. Ogni corridore deve completare l'intero percorso senza assistenza esterna. Non sono ammessi aiuti fisici o meccanici, è ammesso l’uso di bastoncini da treeking.

  4. Eventuale assistenza non può essere fornita fuori dai punti prestabiliti (area ristoro) tranne in caso di eventuale assistenza medica

  5. I corridori devono rispettare il regolamento di gara, regolamenti emanati dal Direttore di Gara nelle e-mail pre-gara e al briefing pre-gara nel pomeriggio di Venerdì o in caso contrario essere squalificati.

  6. Ogni corridore deve essere registrato o  controllato da tutti i checkpoint.

  7. Tutti i tempi limite saranno rigorosamente applicati. I corridori devono essere  FUORI dal punto di controllo PRIMA del tempo limite. I corridori che ritornano al checkpoint dopo l'orario limite verranno eliminati  dalla gara.

  8.  A discrezione del personale medico può essere necessario un ulteriore monitoraggio dei singoli corridori. 

  9. Il rifiuto da parte del corridore di cooperare pienamente può comportare l'immediata squalifica. 

  10. Ogni corridore deve rivelare completamente al personale medico al check-in pre-gara qualsiasi modifica delle condizioni mediche esistenti e di tutti i farmaci prescritti.

  11. Il personale medico/sanitario può a suo giudizio insindacabile sospendere il partecipante dalla corsa invalidando il pettorale. I soccorritori sono abilitati ad evacuare con tutti i mezzi di loro convenienza i partecipanti giudicati in pericolo. Non è ammesso l’uso di infiltrazioni antinfiammatorie da parte del personale medico di servizio. Nel caso si renda necessario l’utilizzo di antinfiammatori in iniezione, il concorrente verrà fermato e trasportato in postazione medica per i controlli sanitari.

  12. I corridori devono astenersi da qualsiasi atto di cattiva sportività.

  13. Non è consentito fumare in nessuno dei checkpoint o lungo il percorso.

  14. Qualsiasi corridore che non è in grado di completare la corsa deve   informare personalmente la stazione di soccorso  o il punto di controllo più vicino della sua decisione di ritirarsi. Il corridore deve consegnare il rilevatore gps e il pettorale in quel momento. Tutto questo  funge da notifica ufficiale del ritiro di un corridore dalla corsa. I corridori che abbandonano il percorso senza consegnare il rilevatore e il pettorale saranno classificati come "persi", quindi potenzialmente attivando l'unità di ricerca e soccorso. Il tempo speso a cercare un corridore di questo tipo può essere fatturato al corridore.

  15. I corridori che superano il traguardo dopo il tempo limite  non saranno elencati come finisher ufficiali.

  16. La TC ha una politica di tolleranza zero per quanto riguarda l'uso di farmaci che migliorano le prestazioni (PED). Qualsiasi atleta che è stato determinato ad aver violato le regole o le politiche antidoping, fatto valere dall'Associazione  internazionale delle federazioni di atletica leggera  ( IAAF ), dall'Agenzia mondiale antidoping ( WADA ) o qualsiasi altra federazione sportiva nazionale non è ammissibile per l’iscrizione alla TC .  Qualsiasi atleta che si rifiuta di sottoporsi ai controlli anti-doping, se selezionato per il test, deve essere squalificato e soggetto a un divieto a vita dalla TC.

  17. In caso di cattive condizioni meteorologiche, allerta meteo e per ragioni di sicurezza, l’organizzazione si riserva il diritto di sospendere la gara in corso, di modificarne le barriere orarie o di deviare il transito della corsa su tratti asfaltati.

 

Materiale obbligatorio:

1.  Riserva acqua 1 litro.

2.  Zaino idrico o doppia borraccia.

3.  Barrette Energetiche o alimentari equivalenti.

4.  Giacca Anti-Vento impermeabile

5.  Telo d'Emergenza

6.  Fischietto

7.  Lampada frontale con batteria di riserva

8.  Certificato medico agonistico obbligatorio

9. Telefono  cellulare carico

E' fortemente consigliato l’utilizzo del seguente materiale:

1.  Cappello o bandana e guanti

2.  Scarpe da trail

3. Lampada frontale di riserva

Cronometraggio e rilevamento gps

  Cronometraggio a cura di Cronorun

 Rilevamento GPS a cura di Sportracks

   Ad ogni partecipante alla 160 km e 100 km verrà consegnato un localizzatore GPS da restituire a fine manifestazione.

 Nota Bene

-    Il localizzatore GPS  sarà consegnato in occasione del ritiro del pettorale

-     Il mancato o non corretto utilizzo del chip e del GPS  comporterà il non inserimento nella classifica e la non attribuzione del tempo impiegato.

-   Al ritiro del pettorale gara e del GPS, controllare che entrambi corrispondano come Numero

-  Per quanto riguarda l’uso del GPS, si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle modalità e alle informazioni inserite nella confezione.

-    Il GPS è strettamente personale e non può essere scambiato

-  Il GPS va riconsegnato ai box in zona di arrivo al personale addetto, anche per gli atleti ritirati o non partiti. In caso di mancata riconsegna  verranno addebitate all'atleta 50 €.

 

Cancelli Orari

- Saranno istituiti cancelli orari per permettere ai concorrenti e un servizio navetta affinchè i concorrenti non rimangano sul percorso senza assistenza. I cancelli orari saranno resi noti prima possibile sono calcolati a 5 km ogni ora, dopo questi orari non sarà garantita nessuna assistenza e i concorrenti saranno fuori gara .( si intendono orari di uscita)

AMBIENTE

 La corsa si svolge in un  parco naturale ed ecosistemi a protezione totale. I concorrenti dovranno tenere un comportamento rispettoso dell'ambiente, evitando in particolare di disperdere rifiuti, raccogliere fiori o molestare la fauna. Chiunque sarà sorpreso ad abbandonare rifiuti lungo il percorso sarà squalificato dalla gara e incorrerà nelle eventuali sanzioni previste dai regolamenti comunali.

 Ogni concorrente dovrà portare con sé un bicchiere o una borraccia da riempire ai ristori. La manifestazione aderisce alla campagna promossa da Spirito Trail "Io non getto i miei rifiuti".

RISTORI

Si corre in semi-autosufficienza con l’obbligo di scorta idrica di un litro.

I cibi e le bevande dei ristori dovranno essere consumati solo sul posto; le borracce o i camelbag potranno essere riempiti solo con acqua naturale. Alla partenza da ogni ristoro i corridori dovranno avere la quantità di acqua e di alimenti necessaria per arrivare al ristoro successivo.

All’arrivo sarà presente un ulteriore ristoro.

Sul percorso si trovano diversi fiumi, fontane e centri abitati dove è possibile rifornirsi di acqua.

L’eventuale acquisto di cibo o bevande in luoghi non autorizzati è a carico del concorrente.

 

 

 

RECLAMI

La violazione di una qualsiasi delle regole o dei regolamenti della TC è una questione estremamente seria. Di conseguenza, la presunta violazione di una regola da parte di un altro corridore è molto grave. Le proteste devono essere presentate da un operatore registrato e devono essere presentate utilizzando la seguente procedura:

  1. Segnala la presunta violazione al corridore mentre si verifica l'incidente. Trovare un testimone della presunta violazione, se possibile.

  2. Segnala la presunta violazione con il nome e il numero del corridore al prossimo giudice della stazione di soccorso disponibile.

  3. Segnalare la presunta violazione scritta al traguardo al Direttore di gara. 

  4. Tutte le proteste devono essere presentate entro le 10. 30 della  domenica successiva alla corsa.

  5.  La protesta scritta deve includere il nome della persona che ha presentato la denuncia.

  6. Entrambe le parti saranno invitate a discutere il reclamo con il Comitato a mezzogiorno di domenica, quando verrà presa una decisione in merito alla possibilità di rifiutare il premio al presunto violatore.

  7. In caso di sviste o omissioni varie nel regolamento della corsa, la decisione spetta al direttore della corsa così come il giudizio finale su tutte le parti.

  8. Una risoluzione finale del problema può essere presa dal Comitato Territoriale UISP  circa due settimane dopo la corsa.

  9. In caso di sviste o omissioni varie nel regolamento della corsa, la decisione spetta al direttore della corsa così come il giudizio finale su tutte le parti.

  10. Il direttore della corsa denominata “TUSCANY CROSSING” sarà nominato dal Comitato organizzatore e coadiuvato dai giudici UISP.

 
 
  • Facebook
  • YouTube
  • Instagram