03/09/2021  COMUNICATO PER GLI ISCRITTI

Purtroppo quest’anno non sarà la solita Tuscany Crossing, ma correremo..dopo un anno e mezzo riprenderemo il via.

Certamente come annunciato non avremo i pezzi forti della nostra accoglienza, il pasta party con briefing annesso e la palestra a disposizione per il pernottamento.

Cercheremo se possibile di garantire le docce post gara.

Come sapete il nostro impegno è stato massimo per realizzare un evento che sia una certezza per tutti i nostri atleti con l'obiettivo della vostra sicurezza e dei volontari e proprio da essi è venuta la volontà di ripartire ma in sicurezza, perciò per accedere alla gara è stato deciso di chiedere come dalle ultime normative il Green Pass o tampone effettuato entro le 48 ore (metteremo a disposizione un punto per i tamponi rapidi dietro prenotazione ).

PRENOTA QUI:

https://docs.google.com/forms/d/17XcMs2L8UgGJxWOfnhNTxxtP287POG_9apRvkTa5g5Y/edit

Queste norme sono dettate soprattutto per volontà dei volontari che sono parte integrante dell’evento senza i quali non potremmo fare la gara.

Come si accede al ritiro pettorali:

  • Misurazione della febbre

  • mostrando il green pass o tampone verrà consegnato un braccialetto antistrappo che l’atleta dovrà portare con sé per accedere ai locali al chiuso e ai ristori.

  • Disinfettare le mani

  • mantenere sempre il distanziamento di almeno 1 metro

  • indossare la mascherina

Il giorno della gara:

  • E’ consigliabile avere con sé più di una mascherina

  • Nell’area di partenza indossare la mascherina

  • accedere alla spunta e all’area di partenza con mascherina e distanziamento

  • dopo il via si può togliere la mascherina dopo 500 mt (preferibilmente uscita dal paese)

  • ai ristori nel caso di accesso al chiuso indossare SEMPRE la mascherina

  • consigliabile avere con sé un gel a base alcolica per disinfettarsi le mani

 

L’ACCESSO ALLE AREE DI CONSEGNA PETTORALI, ZONA ARRIVO, IMPIANTI SPORTIVI, RISTORO FINALE È CONSENTITA SOLO CON BRACCIALETTO IDENTIFICATIVO.

Lettera del Comitato organizzatore

Qualcuno ci chiederà perché chiederemo una gara all’aperto dovrebbe prevedere l’obbligo del green pass o tampone.

Non è nostra intenzione fare distinzione tra buoni e cattivi, non siamo né legislatori e neanche è il nostro compito prendere posizioni in merito, ma sarà comunque un modo per tutelare la nostra posizione come organizzatori anche nei confronti dei volontari che ci aiuteranno nel loro già difficile compito, quindi confidiamo nella comprensione e nel rispetto degli atleti.

Negli attimi al di fuori la gara quali: la consegna dei pettorali, il cambiarsi comodamente, lo scattare delle foto insieme all’amico, avere la possibilità di farsi una doccia rigenerante all’arrivo, il riprendere le forze mangiando un bel piatto di pasta caldo o un pezzo di formaggio, il bersi una birra  qui "l’area aperta" si trasforma in "area chiusa".

Prima di tutto vogliamo garantire la sicurezza, non solo nel periodo gara ma nel corso di tutta la manifestazione.

Chiacchierare e discutere con i compagni di viaggio, confrontarsi sui risultati,discutere sulla gara, diventeranno istanti da ricordare con gioia.

Per questi semplici motivi, chiediamo, a chi partecipa di rispettare le disposizioni richieste dalla normativa e quelle che noi, in qualità di organizzatori, abbiamo deciso di applicare.

Tracce gps, percorsi, regolamento e materiale obbligatorio

Sul sito potete trovare le informazioni aggiornate, leggete bene il regolamento tracce GPS aggiornate (sono stati fatti gli ultimi accorgimenti) e nel caso di cambiamenti vi aggiorneremo.

https://www.tuscanycrossing.com/

19/08/2021  COMUNICATO MISURE SANITARIE

manca poco più di un mese al nostro evento, fervono i preparativi e finalmente la l’8à edizioe della Tuscany Crossing ha rimesso in moto la sua macchina organizzativa.

Questa edizione è forse la più attesa da noi tutti e dagli atleti che in questi periodi non ci hanno fatto mancare il loro supporto, il format sarà lo stesso degli ultimi anni con quattro gare: 100 miglia, 103 e 53 km e la staffetta 103 km :4.

La novità di questo edizione si presume che siano le misure che ci vengono imposte e che come comitato dovremo rispettare e far rispettare, alla luce dell’ultimo decreto allo stato attuale non chiederemo Green Pass o altro per gareggiare, del resto al momento attuale non è richiesto per gli sport individuali all’aperto ma tale certificazione verrà chiesta per accedere alle attività al chiuso.

Diciamo subito che non sarà la solita Tuscany in quanto dovremo evitare comunque assembramenti, perciò il briefing della gara gli atleti lo riceveranno online, non ci sarà il pasta party pre gara e anche la consegna dei pettorali avverrà con distanziamento e misurazione della febbre.

Chi avrà il green pass o tampone nelle ultime 48 ore esibendolo al ritiro pettorale potrà accedere nei locali al chiuso per le docce e ristoro finale, per gli altri il classico ristoro finale lo dovranno effettuare all’aperto e non sarà possibile accedere alle docce.

Alla partenza si accederà con mascherina che potrà essere tolta dopo 500 mt e distanziamento di almeno 1 mt, ai ristori gli atleti riceveranno cibi sporzionati e sarà obbligo la consumazione sul posto (del resto come sempre nel trail).

Non è nostra intenzione fare distinzione tra buoni e cattivi, non siamo né legislatori e neanche è il nostro compito prendere posizioni in merito, ma sarà comunque un modo per tutelare la nostra posizione come organizzatori anche nei confronti dei volontari che ci aiuteranno nel loro già difficile compito, quindi confidiamo nella comprensione e nel rispetto degli atleti.

Comunque predisporremo anche un punto per i tamponi rapidi su prenotazione per coloro che volessero usufruirne e ottenere così la possibilità di ottenere il green pass momentaneo.

Questa la nostra posizione attuale come comitato e comunque qualora ci fossero nuove disposizioni ci atterremo alle misure delle autorità e terremo informati gli atleti.

 
 

Comunicato Stampa Tuscany Crossing RINVIO AL 24/25 SETTEMBRE 2021

Il Comitato Organizzatore della “Tuscany Crossing” ha deciso di posticipare ancora l’evento 2021,

La data come annunciato attraverso i social sarà il week end 24/25 settembre 2021….

Possiamo dire che potevamo aspettare, in fondo alla data di Aprile mancano tre mesi e può succedere di tutto…vero ma preparare una Ultra che sia 50 o 100 km o 100 miglia non è facile, in qualunque modo si voglia fare ci vuole allenamento e tempo per la programmazione e per questo non saremmo stati rispettosi verso gli atleti.

Il governo ha prolungato lo stato d’Emergenza al 30 aprile e il DCPM è valido fino al 5 marzo.

Le nostre perplessità le avevamo già espresse nel comunicato di novembre e avevamo già stabilito la data di riserva valutando il nostro calendario provinciale.

La zona in cui si svolge la gara che noi stessi non definiamo un trail puro se inteso correre solo per boschi e montagne…è ricca di natura e storia vengono attraversati borghi e centri rurali che in questo periodo sono rimasti ai margini dell’emergenza sanitaria ma la partenza di 800 atleti da un borgo di 1000 abitanti potrebbe esser visto come una minaccia.

La nostra voglia di ripartire come organizzazione è tanta ma dobbiamo confrontarci con queste realtà e con le associazioni che ci hanno sempre supportato e in questo momento possono essere in difficoltà a reperire volontari, probabilmente a settembre sperando l’attenuazione del virus in estate e il vaccino la situazione dovrebbe essere migliore o comunque non peggiore di adesso.

Il punto forte della nostra gara è stata la festa, la cena o il pranzo prima e dopo, la notte tutti insieme in palestra, la colazione a qualunque ora del mattino o della notte aspettando la partenza e l’arrivo dell’ultima scopa …la festa e l’accoglienza al passaggio nei paesi, il week end in compagnia, la vacanza con la famiglia, il confronto e lo scambio con trailer provenienti da ogni parte del mondo (abbiamo sempre avuto un 20% di stranieri) tutte cose che in questo momento sono in dubbio.

In questo momento avremmo dovuto fare le gare con i protocolli che conoscete con ristori ridotti al minimo partenze differenziate, senza docce né palestre, tutto possibile ma come Comitato non ce la sentiamo…non è la nostra Tuscany quella che abbiamo creato e che vogliamo mantenere.

Le iscrizioni riapriranno per tutti il 24 gennaio fino al raggiungimento del numero massimo che sarà di 900 persone per tutte le gare…i preiscritti hanno avuto il buono per la prelazione che scadrà il 23 gennaio…. Chi non ha confermato in quella data dovrà ripartire da zero. Tutte le istruzioni le potete trovare sul nostro sito web.

REGOLAMENTO posticipi e rimborsi :

Nel caso di ulteriore rinvio della gara a causa di emergenza sanitaria tutte le iscrizioni saranno trasferite alla nuova data che sarà il 24/25 settembre 2021 e chi rinuncerà entro un mese dalla sospensione potrà ricevere un rimborso del 75 %, oppure trasferite al 2022, dopo varrà il rimborso del 50 % come sopra, nel caso l’evento 2021 venisse annullato anche a settembre tutte le iscrizioni saranno passate al 2022 o rimborsate al 75 %.

 

11/11/2020              COMUNICATO STAMPA

Il Comitato organizzatore della Tuscany Crossing riunitosi in seguito alla situazione attuale dell’emergenza sanitaria dovuta al COVID-19 e gli sviluppi della stessa ha deciso quanto segue:

  1. Si conferma la data della ottava edizione della Tuscany Crossing come comunicato in precedenza sarà il 23/24 aprile 2021,

  2. Nei primi giorni di Gennaio 2021   verrà richiesto agli iscritti di confermare e regolarizzare la loro posizione, nel caso di iscrizioni non confermate o aumento di partecipanti il 15 gennaio verranno riaperte le iscrizioni fino al completamento dei posti disponibili.

  3. Il comitato ha deciso inoltre una data di riserva nel caso di rinvio che sarà il 24/25 settembre 2021.

  4. La distanza più corta tornerà a 53 km (per il fatto di unire il più possibile i percorsi e a ottenere una migliore distribuzione dei ristori.

  5. Sul sito potrete trovare le tracce dei percorsi di gara (non definitive al 100%)

Questa decisione di predisporre già da ora una data di riserva è dovuta alla situazione attuale, tutti noi avremmo sperato al momento del posticipo deciso ad aprile 2020 di essere stati a questo punto in grado di agire in sicurezza, ma la situazione attuale dell’uscita di eventuali cure e soprattutto di una vaccinazione di massa e comunque di una fine dell’emergenza in tempi brevi al momento non lascia ben sperare.

Noi tutti vorremmo mantenere la data originale perché la nostra gara è nata per esaltare la Val d’Orcia in primavera nel momento migliore  per i suoi colori, però dobbiamo pensare anche al fatto che la nostra non è per noi solo una gara ma è soprattutto un evento per il nostro territorio, un evento che non muove solo gli 800 atleti iscritti ad oggi ( ne vorremmo anche di più..), ma con loro si muovono le famiglie che vengono a passare giornate di svago nei nostri agriturismi e hotel, circa 500 e passa volontari che lavorano gratis per accogliere atleti quindi a conti fatti in quei giorni intorno all’evento gravitano oltre 2000 persone.

In più non vorremmo rinunciare a quei momenti di convivialità che ci hanno contraddistinto negli anni precedenti, il briefing,  il pranzo o cena pre-gara  e dopo gara,  del resto tutti gli atleti dovranno mangiare o da noi oppure nei ristoranti, abbiamo messo sempre a disposizione la palestra e spazi dove dormire in autonomia sia prima che dopo la gara e tutte cose semplici e bellissime in normalità ma oggi non facili.

Come detto in precedenza il nostro augurio è quello di correre ad aprile, nei primi giorni del 2021 dovremmo avere più chiaro il quadro della situazione…e magari sarà quello il momento di ulteriori chiarimenti, confidiamo nella comprensione dei partecipanti che hanno imparato nel corso di questi ad apprezzare la nostra passione e la nostra correttezza e vorremmo continuare mantenerle, faremo anche un sondaggio tra gli atleti iscritti per renderli partecipi delle nostre decisioni.

·31/07/2020                        PRENOTA  IL  2021

Nuovi eventi podistici 2021 in Valdorcia: aprile sarà il momento clou, una lunga settimana, una vera festa tra i colori della primavera, il 18 aprile si comincerà camminando con “il Cammino della Valdorcia” un nuovo evento che prenderà il via da San Quirico d’Orcia e percorrerà il cuore verde della Valdorcia, la grande bellezza Patrimonio UNESCO, un percorso bellissimo di 45 km che toccherà i luoghi più belli più conosciuti e che il mondo intera ci invidia, basta pensare ai Cipressi, a Bagno Vignoni, alla Rocca d’Orcia ai luoghi resi celebri da film come Il Gladiatore, Pienza e la Madonna di Vitaleta, ci sarà anche la possibilità di fare distanze più corte di 15 e 24 km.               Sarà il prologo alla grande corsa, la “Tuscany Crossing la celebre Ultramaratona la cui 7^edizione è stata rinviata a causa delle emergenze sanitarie al 23 aprile, giorno in cui partirà da Castiglione d'Orcia alle 17 la 100 miglia mentre il giorno dopo sarà la volta delle altre gare e anche qui ci sarà una novità: la distanza più corta non sarà più 50 km ma sarà portata a 46 km( il Cuore verde), invariate ma con un restyling dei percorsi la 103 km e la mitica 100 miglia. Dal 1 agosto saranno disponibili le preiscrizioni ai due eventi che resteranno aperte fino al 31 dicembre o al raggiungimento del numero massimo degli iscritti, dopo dichè dovranno essere regolarizzate. Nella “Tuscany Crossing” saranno disponibili i posti rimasti, numero chiuso infatti con un massimo di 320 iscritti per ognuna delle distanze, mentre sono oltre 500 atleti coloro che hanno confermato la loro iscrizione del 2020, questi i posti rimasti: 112 pettorali per la 46 km, 142 pettorali per la 103 km e 200 per la 100 miglia.

  • ​30/03/2020                    MODALITA' TRASFERIMENTO ISCRIZIONI AL 2021 E RIMBORSI

​Come già annunciato tramite i social a causa delle emergenze del Corona Virus l’evento “Tuscany Crossing 2020” è stato annullato e posticipato al 23 Aprile 2021.

· Comunichiamo che tutte le iscrizioni saranno mantenute per la prossima edizione.

· Per chi non volesse posticipare l’iscrizione ci atterremo a quanto citato nel regolamento:

“In caso di annullamento della gara per cause di forza maggiore, fino a 10 giorni prima dell’evento, l’Organizzazione si riserva di rimborsare una percentuale pari al 50% della quota di iscrizione pagata. Tale percentuale è giustificata dalle molteplici spese che l’Organizzazione ha già effettuato e che non può recuperare.”

MODALITA'

Chi vuol mantenere l’iscrizione al 2021 non deve fare nulla, sarà trasferito in automatico, si prega di non inviare email per non costringerci a lavoro supplementare in questo periodo.

RIMBORSI

dal 4 aprile al 30 aprile

1) Se hai pagato con carta di credito on-line ti invieremo il link dove potrai accedere direttamente alla tua zona privata e ciò avverrà con accredito diretto sulla carta con cui hai pagato.

2) Se vuoi il rimborso tramite bonifico devi comunicarcelo via email comunicandoci l’IBAN.

Cercando di soddisfare più velocemente possibile, il termine ultimo che ci proponiamo di rispettare sarà come citato nel regolamento” Il rimborso della quota, al netto delle spese bancarie, sarà effettuato entro il 31 agosto 2020”.

Nell'augurio che questo brutto momento passi in fretta per tutti, auguriamo a tutti voi e alle vostre famiglie di riprendere presto una vita normale. Nel ringraziare voi, i volontari, gli sponsor che sostengono l'evento e le amministrazioni comunali coinvolte per la fiducia dimostrata sin qui, diamo un arrivederci al 23 Aprile 2021.

​* 22/03/2020               ANNULLATA L'EDIZIONE 2020

Ebbene si, dobbiamo annunciarlo anche noi, visto che numerose persone ci stanno chiedendo che fine farà l'8^ edizione della Tuscany Crossing ecco la decisione ufficiale: andremo direttamente al 2021.

Vista la situazione del COVID-19 e considerando che un evento come il nostro ha mosso negli anni migliaia di persone come atleti (che al momento non si allenano), turisti e soprattutto volontari che in questo momento hanno altro a cui pensare, non ce la sentiamo di posticipare nell'anno in corso l'evento per il semplice motivo che per riprenderci da questa situazione ci vorrà del tempo e l’autunno è già pieno di eventi.

La nuova data sarà il 23 aprile per la 100 miglia e il 24 aprile 2021 per le altre gare e cercheremo di lavorare per migliorare ancora l'evento.

Per quanto riguarda i rimborsi o la possibilià di trasferire l'iscrizione verrete contattati e vi comunicheremo le modalità dopo il 3 aprile.